.
Annunci online

bub
variazioni


Diario


29 agosto 2008

§§

David Margolick

Oltre la gloria. Joe Louis vs Max Schmeling Un mondo sull'orlo del baratro

Il Saggiatore, 2008, €23

Alle dieci in punto della sera del 22 giugno 1938, l’attenzione del mondo si catalizzò sullo Yankee Stadium di New York. Già dal mattino, a Berlino, Londra, Tokyo, Johannesburg, Mosca e Roma tutti i giornali avevano dato risalto a quello che sarebbe stato ben più dell’incontro di boxe del secolo: la rivincita tra Joe Louis e Max Schmeling. A suscitare un interesse così avido non era solo il valore indiscusso dei due pugili. In palio, infatti, c’era molto più della gloria: su quel ring si scontravano un nero e un bianco, un americano e un tedesco, la democrazia e il regime nazista, il riscatto degli afroamericani e la superiorità della razza ariana. Un peso enorme sulle spalle di due soli uomini. E anche se la scarica di colpi precisi e potenti con cui Joe Louis mise al tappeto Max Schmeling dopo appena centoventiquattro secondi dall’inizio del primo round è annoverata negli annali della boxe, l’incontro è e sarà sempre ricordato come il presagio dei destini della Seconda guerra mondiale: «Il declino della potenza nazista ebbe inizio con un gancio sinistro di un autista senza alcuna nozione di politica estera». Oltre la gloria è un capitolo di storia contemporanea teso e vibrante che dà sostanza alle fotografie ingiallite dell’epoca. Con una narrazione serrata, David Margolick nelle sue pagine apre lo scorcio su un mondo in corsa verso la tragedia più grande. Jesse Owens, Adolf Hitler, Joseph Goebbels, Hermann Göring, Franklin Delano Roosevelt, John Edgar Hoover, Benito Mussolini e Primo Carnera, insieme agli avvenimenti di cui sono stati protagonisti in una decade di violenza e tensioni, sfilano sullo sfondo del primo evento mediatico globale.




permalink | inviato da bub il 29/8/2008 alle 7:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


29 agosto 2008

§

Daphne Du Maurier

Gli uccelli e altri racconti

Il Saggiatore, 2008, €9.80

Considerata per anni una scrittrice pressoché “rosa”, Daphne du Maurier è oggi ritenuta una maestra dell'attesa e dell'irresolutezza. A rendere indimenticabili le sue storie contribuiscono la profondità delle analisi psicologiche, la continua suspense, la maestria con cui descrive personalità ossessive e atmosfere inquietanti. Il celebre racconto reso immortale dal film di Alfred Hitchcock, è qui riproposto con altri cinque racconti come nell'edizione del 1952. Esempi miliari dello sviluppo del racconto gotico contemporaneo che rappresentano e definiscono il concetto moderno dello straniamento.




permalink | inviato da bub il 29/8/2008 alle 7:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     luglio        settembre
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario

VAI A VEDERE

biblioteca dell'egoista
fondazione de ferrari
breaking point
vento largo
archivio berneri-chessa
archivio carta stampata
fondation de rougemont
lampisterie
d. letizia
tarantula
radicali anarchici
barravento
archivio movimenti
finimondo
contrappunto
etnogastronomia ligure
liguria


bub






CERCA