Blog: http://bub.ilcannocchiale.it

§§

David Margolick

Oltre la gloria. Joe Louis vs Max Schmeling Un mondo sull'orlo del baratro

Il Saggiatore, 2008, €23

Alle dieci in punto della sera del 22 giugno 1938, l’attenzione del mondo si catalizzò sullo Yankee Stadium di New York. Già dal mattino, a Berlino, Londra, Tokyo, Johannesburg, Mosca e Roma tutti i giornali avevano dato risalto a quello che sarebbe stato ben più dell’incontro di boxe del secolo: la rivincita tra Joe Louis e Max Schmeling. A suscitare un interesse così avido non era solo il valore indiscusso dei due pugili. In palio, infatti, c’era molto più della gloria: su quel ring si scontravano un nero e un bianco, un americano e un tedesco, la democrazia e il regime nazista, il riscatto degli afroamericani e la superiorità della razza ariana. Un peso enorme sulle spalle di due soli uomini. E anche se la scarica di colpi precisi e potenti con cui Joe Louis mise al tappeto Max Schmeling dopo appena centoventiquattro secondi dall’inizio del primo round è annoverata negli annali della boxe, l’incontro è e sarà sempre ricordato come il presagio dei destini della Seconda guerra mondiale: «Il declino della potenza nazista ebbe inizio con un gancio sinistro di un autista senza alcuna nozione di politica estera». Oltre la gloria è un capitolo di storia contemporanea teso e vibrante che dà sostanza alle fotografie ingiallite dell’epoca. Con una narrazione serrata, David Margolick nelle sue pagine apre lo scorcio su un mondo in corsa verso la tragedia più grande. Jesse Owens, Adolf Hitler, Joseph Goebbels, Hermann Göring, Franklin Delano Roosevelt, John Edgar Hoover, Benito Mussolini e Primo Carnera, insieme agli avvenimenti di cui sono stati protagonisti in una decade di violenza e tensioni, sfilano sullo sfondo del primo evento mediatico globale.

Pubblicato il 29/8/2008 alle 7.56 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web